De Rossi con Dan e Ryan Friedkin, Roma
De Rossi con Dan e Ryan Friedkin, Roma

Roma, fine plusvalenze entro giugno, i Friedkin prospettano il nuovo mercato

Nonostante la delusione per la fine di stagione, la Roma trova una nota positiva nell'approccio al mercato estivo, libero dalle restrizioni finanziarie degli anni precedenti. Con Ghisolfi alla guida, il club punta a investire in giovani talenti, abbandonando giocatori costosi che non hanno reso sul campo

Nonostante la delusione per la fine di stagione, la Roma trova una nota positiva nell'approccio al mercato estivo, libero dalle restrizioni finanziarie degli anni precedenti. Con Ghisolfi alla guida, il club punta a investire in giovani talenti, abbandonando giocatori costosi che non hanno reso sul campo

In mezzo alla delusione per il recente finale di stagione, segnato da sconfitte contro Leverkusen e Atalanta, la Roma trova un motivo per essere ottimista: il mercato estivo di quest’anno si prospetta molto diverso dai precedenti, con Florent Ghisolfi pronto a guidare le operazioni sotto l’occhio vigile del club giallorosso.

La scorsa estate, il direttore sportivo precedente, Pinto, si trovò costretto a cedere giocatori come Ibanez, Tahirovic e Volpato per rispettare i vincoli finanziari imposti dall’UEFA. Tuttavia, quest’anno Ghisolfi non dovrà affrontare lo stesso dilemma, poiché i ricavi del club sono aumentati grazie a botteghino, sponsorizzazioni e rendite dalla partecipazione in Europa League, riducendo al minimo la necessità di effettuare vendite per fare plusvalenze entro il 30 giugno.

Ciò significa che il prossimo calciomercato sarà caratterizzato da una maggiore libertà d’azione per la Roma, con i Friedkin disposti a pagare una penale qualora il club non riuscisse a rispettare i limiti finanziari imposti dagli accordi.

Questo cambiamento non implica che la Roma farà investimenti eccessivi o folli, ma piuttosto che sarà più selettiva nei suoi acquisti, privilegiando giocatori più giovani e adatti al credo calcistico di Daniele De Rossi, che lavorerà a stretto contatto con il nuovo direttore sportivo.

L’obiettivo della Roma è chiaro: abbandonare giocatori costosi che non hanno risposto alle aspettative sul campo e investire in nuovi talenti che possano portare freschezza e dinamicità alla squadra nella prossima stagione.

Change privacy settings