Il Brighton di Roberto De Zerbi
Il Brighton di Roberto De Zerbi

Roma-Brighton, De Zerbi torna in Italia: gli inglesi credono nell’impresa

Il sorteggio di Nyon ha stabilito l’avversaria della Roma negli ottavi di Europa League: saranno gli inglesi del Brighton a sfidare i giallorossi. La squadra allenata da Roberto De Zerbi è alla sua primissima esperienza in campo internazionale, ma nonostante questo, è considerata una delle più ostiche nel percorso verso la finalissima di Dublino.

Infatti, dall’arrivo del tecnico bresciano, il club dell’East Sussex sta ottenendo risultati insperati fino a qualche anno fa. Settima stagione consecutiva in Premier League senza retrocedere, prima storica qualificazione alle coppe europee e girone vinto ai danni di Olympique Marsiglia e Ajax. Adesso la doppia sfida contro la Roma, che per l’allenatore delle seagulls sa già di “derby italiano”.

Le stelle del Brighton

La squadra di De Zerbi è considerata una delle migliori in Europa, a livello di gioco prodotto. Non a caso, Pep Guardiola in persona ha spesso elogiato l’ex tecnico del Sassuolo, reputando il Brighton una delle squadre più in grado di costruire le proprie azioni partendo dal basso.

La rosa ampia e le qualità dei giocatori permettono ai “gabbiani” di essere estremamente duttili a livello di formazione. Lo schieramento preferito del tecnico italiano resta comunque il 4-2-3-1, con i singoli ruoli in grado di mutare a seconda della necessità in campo.

Da Ansu Fati a Joao Pedro

Sulla trequarti, per esempio, De Zerbi può contare su ben 4 interpreti. In Europa League è Ansu Fati ad aver ricoperto più spesso questo ruolo, assieme a Facundo Buonanotte che nasce proprio come trequartista. C’è poi il 35enne Lallana, spesso infortunato nella scorsa stagione, e la stella Evan Ferguson che può abbassarsi e giocare sottopunta.

Ansu Fati al Brighton
Ansu Fati al Brighton

Sulle fasce troviamo, appunto, Fati in prestito dal Barcellona, e Karou Mitoma che sotto la gestione De Zerbi è diventato un protagonista assoluto di questa squadra. Il ruolo di punta spetta invece al classe 2001 João Pedro, prelevato quest’estate dal Watford per 34 milioni. L’attaccante brasiliano ha già raggiunto i 19 gol stagionali, e nella classifica marcatori dell’Europa League è dietro solamente al redivivo Aubameyang.

Occhio alla difesa, anello debole di questo Brighton

La difesa potrebbe essere l’anello debole della squadra inglese. Nonostante il Brighton venga da 4 clean sheet consecutivi in Europa League, nelle prime due gare della fase a gironi ha incassato 5 gol in totale.

In campionato invece, con 25 partite giocate, ha subito ben 40 reti; un po’ troppe per una squadra che punta a confermare il piazzamento europeo. Basti pensare che il “disastratoManchester United, 6° in Premier League, ha subito 6 gol in meno della squadra allenata da De Zerbi.

Roma-Brighton: aperta la vendita dei biglietti

Già dopo pochissime ore dal sorteggio, il sito della Roma ha aperto alla vendita dei biglietti per la partita contro il Brighton, in programma per giovedì 7 marzo allo stadio Olimpico.

Fino al 27 febbraio l’accesso sarà riservato agli abbonati Serie A, che potranno usufruire di un listino prezzi dedicato. Dal 27 al 29 febbraio la prevendita sarà invece dedicata ai possessori dell’abbonamento Coppe, mentre dalle ore 16:00 del 29 febbraio verrà attivata la vendita libera per tutti i tifosi. In quest’ultima fase, si potranno acquistare un massimo di 4 biglietti per transazione.

Change privacy settings