Lazio-Empoli: vergognosi cori contro la madre di De Rossi all'Olimpico
Lazio-Empoli: vergognosi cori contro la madre di De Rossi all'Olimpico

Lazio-Empoli: vergognosi cori contro la madre di De Rossi all’Olimpico

Durante la partita tra Lazio ed Empoli, la curva Nord dei tifosi biancocelesti ha intonato cori contro la madre di De Rossi, in un gesto vergognoso e vile. L'episodio ha macchiato l'Olimpico in una giornata dedicata al ruolo genitoriale femminile, senza alcun motivo o provocazione da parte del giocatore. Un comportamento al di fuori del senso civico che merita condanna

Durante la partita tra Lazio ed Empoli, la curva Nord dei tifosi biancocelesti ha intonato cori contro la madre di De Rossi, in un gesto vergognoso e vile. L'episodio ha macchiato l'Olimpico in una giornata dedicata al ruolo genitoriale femminile, senza alcun motivo o provocazione da parte del giocatore. Un comportamento al di fuori del senso civico che merita condanna

Certamente, questo evento probabilmente non susciterà grosse polemiche, considerando che la curva nord della Lazio ha spesso preso di mira la Roma con i suoi sfottò. Tuttavia, De Rossi potrebbe reagire ai cori intonati contro di lui, anche se è consapevole del carattere spesso esagerato delle tifoserie romane.

Durante la partita tra Lazio ed Empoli all’Olimpico, un episodio vergognoso ha scosso lo stadio: dalla curva Nord dei tifosi biancocelesti sono stati intonati cori contro la madre di De Rossi, un gesto vile e senza alcun fondamento.

In una giornata che celebra il ruolo genitoriale al femminile, l’attacco contro la madre di De Rossi è risultato ancora più oltraggioso e incomprensibile. Il giocatore non ha rilasciato alcuna dichiarazione pregressa che potesse aver provocato tale reazione da parte dei tifosi laziali, rendendo il gesto ancora più ingiustificabile.

Indipendentemente da qualsiasi motivo o provocazione, il comportamento dei tifosi che hanno intonato questi cori è stato del tutto inaccettabile e al di fuori del senso civico. L’Olimpico, luogo simbolo dello sport e dell’unità, è stato macchiato da questa voce di una minoranza di tifosi, dimostrando ancora una volta quanto sia importante combattere contro il razzismo e l’intolleranza nei contesti sportivi.

Questa azione vile e senza motivo merita condanna e rappresenta un richiamo per tutti gli appassionati di calcio affinché il rispetto e la civiltà siano sempre al centro delle manifestazioni sportive.

Change privacy settings