Daniele De Rossi, allenatore della Roma
Daniele De Rossi, allenatore della Roma

De Rossi faccia a faccia col Diavolo: Roma e Milan intrecciano il loro destino europeo

Scongiurare il pericolo Liverpool era l’obiettivo principale, ma la Roma non è riuscita ad evitare il derby italiano ai quarti di finale di Europa League. Le urne di Nyon, infatti, hanno sancito che saranno la squadra di De Rossi ed il Milan a contendersi la semifinale. In palio un posto contro la vincente del doppio confronto tra il Bayer Leverkusen ed il West Ham, che rappresenterà l’ultimo ostacolo verso la finale di Dublino, dove la compagine giallorossa vuole tornare per vendicare quanto accaduto lo scorso anno a Budapest.

Il Diavolo dà: il Diavolo toglie?

È stata proprio la sconfitta contro il Diavolo a decretare l’addio di Mourinho e a permettere a De Rossi di sedere sulla panchina della Roma. La squadra rossonera è l’unica che il neo allenatore non affronterà in campionato, ma ci ha pensato il sorteggio di Nyon a mettere di fronte DDR e Pioli, che si sfideranno prima a Milano, poi all’Olimpico sold out. La debacle di San Siro, dunque, ha sancito l’inizio di una nuova era in casa giallorossa, da considerare piuttosto positiva per quanto riguarda i suoi primi due mesi.

Infatti, la Roma è passata dal nono al quinto posto in campionato, con il mirino puntato sul Bologna quarto, ed ha superato Feyenoord e Brighton per accedere ai quarti di finale di Europa League. In questo caso, quindi, il Diavolo è stato benevolo nei confronti della compagine giallorossa, mentre adesso cercherà di riprendersi quanto dato avendo come obiettivo quello di estromettere De Rossi e la sua squadra dall’Europa.

Lukaku e Dybala, attaccanti della Roma
Lukaku e Dybala, attaccanti della Roma

La Lu-Pa per mordere il Diavolo

Sarà una Roma diversa quella che il Milan affronterà nei quarti di finale di Europa League rispetto ai due confronti in campionato. Un gioco più veloce, con diverse soluzioni in fase offensiva e che, a volte, porta a concedere qualcosa di troppo nei pressi della propria area di rigore. Il Diavolo non è mutato più di tanto e proverà a sfruttare la corsia di sinistra, suo punto di forza, con Theo Hernandez e Leao per mettere le mani sulla semifinale.

La Roma non è più legata alle giocate dei singoli, ma si è riscoperta collettivo negli ultimi due mesi e i risultati che sta ottenendo arrivano grazie al gioco. De Rossi è stato chiaro prima del Brighton, affermando come la squadra debba mantenere la propria identità anche senza Dybala e Lukaku. Le qualità dei due fuoriclasse giallorossi, però, saranno determinanti per accedere alla semifinale e, condizioni fisiche permettendo, dovrà essere la Lu-Pa a sferrare il morso fatale per il Diavolo.

Change privacy settings