Caso Smalling: Dalla Fama al Declino, offerta araba in vista

Chris Smalling, un tempo baluardo difensivo, ora affronta una crisi di forma e infortuni. Senza offerte in vista, potrebbe lasciare la Roma per una proposta dall'Arabia Saudita. Nel match contro l'Atalanta, potrebbe essere Ndicka a prendere il suo posto, mentre la squadra di De Rossi cerca disperatamente una vittoria per mantenere viva la speranza Champions

Chris Smalling, un tempo baluardo difensivo, ora affronta una crisi di forma e infortuni. Senza offerte in vista, potrebbe lasciare la Roma per una proposta dall'Arabia Saudita. Nel match contro l'Atalanta, potrebbe essere Ndicka a prendere il suo posto, mentre la squadra di De Rossi cerca disperatamente una vittoria per mantenere viva la speranza Champions

La parabola discendente di Chris Smalling sembra essere diventata una realtà ineluttabile. L’inglese, un tempo considerato un baluardo difensivo della Roma, ora affronta una serie di infortuni e prestazioni deludenti che lo hanno relegato in panchina. Secondo quanto riportato da forzaroma.info, potrebbe essere vicino il momento della separazione, con l’Arabia Saudita che potrebbe essere la sua prossima destinazione.

Chris Smalling, che aveva fatto ritorno alla Roma con grande entusiasmo dopo una parentesi positiva con Mourinho al Manchester United, ha visto la sua stagione compromessa da una serie di infortuni che lo hanno costretto a saltare ben 34 partite. Anche quando ha giocato, le sue prestazioni sono state deludenti, con errori grossolani che hanno compromesso il rendimento della squadra.

Nonostante il suo contratto in scadenza nel 2025, attualmente non ci sono offerte sul tavolo per il giocatore. Tuttavia, a gennaio c’era stato un interesse da parte di club sauditi che potrebbe ripresentarsi in estate. La Roma, in attesa di proposte concrete, potrebbe essere disposta a lasciar partire Smalling per un’offerta milionaria proveniente dall’Arabia.

Nel frattempo, in vista della sfida cruciale contro l’Atalanta, il futuro di Smalling sembra essere sempre più incerto. Ndicka, in vantaggio sulle gerarchie difensive, potrebbe prendere il suo posto nella formazione titolare. La Roma, conscia dell’importanza della partita, cerca una vittoria per mantenere viva la speranza di qualificarsi per la Champions League, ma dovrà farlo senza il contributo di Smalling, il cui destino nella squadra capitolina è avvolto nell’incertezza.

Change privacy settings